Un angelo al polso: AIDme, tecnologia e intuizione

Attraverso l’Associazione senza fini di lucro “Diabete Zero” Onlus di Cagliari e il mio amico Giuseppe che ‘sta sempre sul pezzo’ sono venuto a conoscenza di un dispositivo molto utile che ho voluto soprannominare ‘un angelo al polso’.

Un angelo è un essere puramente spirituale ed intellettuale. Di natura superiore all’umana, rappresentato dall’arte in forma corporea, di giovanile bellezza, con ali e tra raggi di luce. È un messo celeste e ministro della potenza e volontà divine. Comunque nella nostra vita è chiunque o qualunque cosa che ci fornisca un aiuto in momenti di difficoltà.

Cos’è questo angelo al polso?

In realtà è un innovativo bracciale ipoallergenico e resistente all’acqua che utilizza un tag. Ovvero un apparecchio passivo con all’interno un tag. Ovvero un apparecchio passivo che utilizza l’NFC (acronimo di Near Field Communication e significa, letteralmente, comunicazione di prossimità). Nel particolare è un bracciale con un ‘chip’ NFC integrato in grado di essere letto dalla maggiort parte dei cellulari. Una specie di salvavita nel caso serva un intervento esterno e le nostre capacità cognitive siano assenti o limitate. Il bracciale ha un nome: AIDme.

[…]

 

Continua a leggere l’articolo su periodicodaily.com